Regolamento interno dell'A.C.P.

Regolamento elettorale dell'Associazione

Approvato dal Consiglio Direttivo ACP in data 6 febbraio 2016

1. Premessa

Il presente documento è considerato regolamento interno all’associazione ed ha funzione di coordinare le operazione elettorali relative all’elezione del Consiglio Direttivo.

Presidente e Consiglieri uscenti rimangono in carica sino all’insediamento dei nuovi Amministratori.

Hanno diritto di voto tutti gli associati in regola con il pagamento della quota associativa.

Ogni elettore può ricevere al massimo TRE deleghe da parte di Associati elettori che non possono essere presenti, redatta su apposito modulo.

Le deleghe devono essere consegnate all’Ufficio di Segreteria in apertura di Assemblea e quindi, su richiesta, alla Commissione elettorale per eventuale verifica.

Per consentire un’azione collegiale del Consiglio Direttivo e dotarlo di un’unità d’intenti la candidatura dei soci aventi diritto, potrà essere effettuata esclusivamente all’interno di apposite liste già precostituite.

2. Candidature per liste

La candidatura deve avere una denominazione distintiva e deve comprendere l’elenco dei SEDICI nominativi pari al numero di componenti del Consiglio Direttivo, oltre a DUE NOMINATIVI in qualità di Consiglieri supplenti. I consiglieri supplenti subentreranno al Consigliere Dimissionario.

Ciascuna candidatura di lista dovrà inoltre indicare un rappresentante di lista completo di recapito e contatto telefonico.

Ciascuna lista dovrà contenere nominativi che siano rappresentativi di tutte le province piemontesi e devono specificare i nominativi:
• del RAPPRESENTANTE di LISTA
• dei SEDICI Consiglieri EFFETTIVI (compreso il rappresentante di lista)
• dei DUE Consiglieri SUPPLENTI

La candidatura deve essere depositata o inviata presso la segreteria dell’Associazione entro il 21 marzo utilizzando il modulo che sarà inviato agli Associati con la comunicazione di indizione delle elezioni per il rinnovo delle cariche dell’Associazione. La segreteria rilascerà ricevuta di deposito.

Le Liste complete dei nominativi saranno inviati agli associati e saranno elencate in ordine alfabetico.

3. Commissione Elettorale

L’Assemblea che provvederà all’elezione delle cariche, nominerà tra i presenti la Commissione Elettorale; composta da un presidente e due scrutatori. I risultati della Commissione elettorale saranno verbalizzati nel verbale di assemblea.

La segreteria dell’Associazione supporterà le attività elettorali. E’ compito della segreteria verificare PREVIAMENTE che ciascuna lista presentata rispetti le condizioni di cui al presente regolamento.

4. Modalità svolgimento del voto

Durante l’Assemblea, al momento della discussione del punto riguardante l’elezione ed il rinnovo delle cariche associative, la segreteria distribuirà a ciascun associato presente ed in regola con il versamento della quota associativa UNA scheda elettorale.

In caso di delega specifica al singolo Associato potranno essere consegnate al massimo TRE schede elettorali in rappresentanza degli Associati assenti e deleganti.

Ciascuna SCHEDA ELETTORALE dovrà contenere:
1. NOMINATIVO LISTA
2. TIMBRO e FIRMA o SIGLA in calce da parte dei componenti della COMMISSIONE ELETTORALE

Prima di procedere alla votazione, verrà concesso ai rappresentanti indicati da ciascuna lista 5’ di tempo per illustrare sinteticamente logica e progetti del proprio mandato. Per determinare l’ordine di intervento si procederà con estrazione.

Terminati gli interventi vengono concessi ai presenti 10’ per procedere alla votazione e per consegnare le schede al personale di segreteria; su ciascuna scheda dovrà essere apposto UN solo contrassegno ad indicazione della lista prescelta (preferibilmente una X); ogni ulteriore segno annullerà la scheda.

Il Presidente dell’Assemblea verificherà il regolare svolgimento delle procedure assicurando la massima libertà di espressione.

La Commissione elettorale procederà allo spoglio ed alla comunicazione al presidente dell’Assemblea dei risultati delle elezioni secondo i seguenti parametri:
• n. schede distribuite
• n. voti ricevuti da ciascuna lista
• n. schede nulle o annullate

Il presidente proclamerà vincitore la lista che avrà ottenuto la maggioranza di voti.

In caso di parità si procederà a nuova votazione UNICAMENTE tra le liste che hanno ottenuto lo stesso numero di voti.

La votazione avverrà immediatamente e secondo le modalità sopra descritte; si utilizzerà la medesima scheda e si considererà valido il voto solo se espresso per UNA delle LISTE in BALLOTTAGGIO.

Il Consiglio Direttivo entrerà in carica immediatamente al termine dell’Assemblea con piena efficacia di poteri secondo quanto previsto dalla Statuto.

5. Ricorsi

La Lista esclusa può proporre ricorso per iscritto al Presidente dell’Associazione entro 2 giorni dalla ricezione della convocazione dell’Assemblea.

Ogni altro ricorso deve essere proposto entro il giorno successivo all’Assemblea elettorale. Sul ricorso che potrà contenere solo eccezioni di carattere formale e regolamentare si esprimerà la Commissione Elettorale. In mancanza di risposta espressa il ricorso si intende respinto.

6. Insediamento

Una volta proclamata in Assemblea la lista vincitrice e quindi l’aggiudicazione delle elezioni, a partire dalla chiusura dell’Assemblea, il nuovo Consiglio Direttivo risulta operativo e sarà convocato dal Consigliere più anziano che presiederà la prima seduta; il Consiglio Direttivo dovrà essere convocato entro i successivi 20 giorni, per espletare le formalità di insediamento e le relative comunicazioni.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.