Voglia di Coro

Nel giugno del 1982 nasceva il “Numero 0” dell’allora giornalino dell’Associazione Cori Piemontesi a cura del Segretario provinciale Francesco Cantino. Nulla di più che semplici fogli volanti fotocopiati titolati “Giornalino della Provincia di Torino”.

Dal numero 3 la tecnologia si evolve e viene soppiantata dal “ciclinprop” come si usava all’epoca, che stava a significare Ciclostilato in proprio. Il nome muta diventando “Notiziario della provincia di Torino” su idea dell’allora presidente e fondatore di ACP Angelo Agazzani.

Nel Dicembre del 1984 la prima grande svolta del “Notiziario” che diventa, almeno come titolo, ciò che conosciamo oggi, Voglia di Coro, per volontà dell’allora comitato di redazione e, per diritto di cronaca, sulla brillante idea di Ezio Grosso corista della Corale dell’Associazione ex Allievi Fiat di Torino.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.